Igiene e prevenzione

L’igiene orale è indispensabile per prevenire l’insorgere di carie e malattia parodontale, entrambe patologie che causano danni irreversibili al cavo orale. La prevenzione si attua con una corretta igiene orale domiciliare, professionale e con i controlli periodici.

L’igiene orale domiciliare

Evita l’accumulo di placca e tartaro e l’insorgere di alitosi, condizione che causa un alito sgradevole.

È necessario lavare i denti 2-3 volte al giorno; il momento più importante è la sera, prima di andare a dormire: durante la notte la produzione di saliva diminuisce e i denti e le gengive sono più suscettibili all’azione  dei batteri; proprio per questo motivo prima di coricarsi a letto è necessario rimuovere tutti i residui di cibo con l’uso dello spazzolino e del filo interdentale.

Gli spazzolini possono essere elettrici o manuali. Quelli elettrici hanno un movimento rotatorio ed oscillatorio che li rende più efficaci di quelli manuali, a patto che vengano utilizzati con il movimento corretto. E’ necessario tenere lo spazzolino a contatto con ogni dente, su tutte le facce di esso, per qualche secondo, senza esercitare pressione. Passare dallo spazzolino manuale a quello elettrico non è semplice, richiede una rivoluzione nel metodo di spazzolamento; può aiutare acquistare uno spazzolino con la funzione di “controllo di pressione”, proprio per evitare che le vecchie abitudini di spazzolamento manuale portino ad un errato uso del dispositivo elettrico.

Se non siete pronti all’uso dello spazzolino elettrico, continuate ad usare quello manuale. In questo caso, il movimento corretto non prevede lo spazzolamento orizzontale dei denti, ad eccezione delle superfici masticatorie; le superfici esterne (verso guance o labbra) ed interne (verso lingua o palato) dovranno essere pulite con un movimento rotatorio a partenza dalle gengive con direzione verso il centro della bocca (dal rosa al bianco), quindi con una rotazione verso il basso nell’arcata superiore, e verso l’alto nell’arcata inferiore. Tale movimento deve essere ripetuto 4-5 volte per dente.

Le setole degli spazzolini devono essere sintetiche e di consistenza morbida o media; le setole dure non sono consigliate perché se usate con troppa forza possono causare recessioni gengivali e lesioni a livello del colletto dei denti che richiederanno otturazioni in composito.

Il filo interdentale è uno strumento utilissimo per la prevenzione delle carie interprossimali (cioè fra un dente e l’altro); solo filo, scovolini ed idropulsori sono in grado di diminuire il rischio di formazione di carie in questa posizione. Questi dispositivi dovrebbero essere usati quotidianamente, soprattutto la sera.

La prevenzione della carie dentale si può attuare da bambini anche con l’assunzione di fluoro sistemico, procedura detta fluoroprofilassi; il fluoro si lega ai componenti del dente in fase di sviluppo e ne irrobustisce la struttura rendendola più resistente all’attacco acido dei batteri. L’assunzione di fluoro sistemico (in pastiglie) da adulti, dopo l’eruzione dei denti, è inutile, pertanto è opportuno iniziarla precocemente, all’età di 6 mesi, e interromperla appena erompe il secondo molare, a 12 anni.

Dopo i 12 anni, la fluoroprofilassi può essere continuata mediante l’applicazione sui denti (mediante mascherine) di gel fluorati almeno 2 volte all’anno.

È stato osservato che l’incidenza di carie nei paziente che avevano assunto fluoro rispetto alla popolazione generale era dell’ 80% inferiore.

 

Regolari visite di controllo sono utili per intercettare precocemente le patologie del cavo orale e consentire l’intervento del dentista quando la malattia è ancora in fase iniziale. Lo schema standard è di eseguire una detartrasi e due radiografie ai denti posteriori ogni anno; ovviamente in base alla variabilità individuale vi sono pazienti più suscettibili che richiederanno sedute di igiene professionale e controlli più frequenti.

Detartrasi (o Ablazione tartaro)

Rappresenta il caposaldo dell’IGIENE ORALE PROFESSIONALE e della prevenzione dei problemi gengivali. La rimozione del tartaro porta alla riduzione del contenuto di batteri a contatto con le gengive.

La detartrasi quindi è fondamentale per la salute delle gengive, e delle ossa di supporto ai denti. La mancata esecuzione della pulizia professionale con i giusti intervalli, può portare ad infiammazione gengivale, sanguinamento, retrazione gengivale o peggio formazione di tasche parodontali, fino al rischio di mobilità e perdita dentaria.

Lo Studio Dentistico Vinciguerra ha dotato le sue sale operative di apparecchi di ultima generazione, dotati di un serbatoio esterno, che ci permettono di utilizzare acqua a temperatura controllata (temperatura corporea), annullando la sensazione fastidiosa, o addirittura dolorosa, di «gelo» sui denti. 

Da noi potrai sottoporti alla detartrasi in tutta tranquillità.

Finalmente potrai pensare alla salute della tua bocca, senza paure.

For privacy reasons YouTube needs your permission to be loaded. For more details, please see our Privacy & Cookies.
I Accept